TOSCANA: CASALI IN VENDITA IN TOSCANA IMMOBILI DI PRESTIGIO IN TOSCANA, VILLE DI LUSSO TOSCANA, CASTELLI TOSCANA, AZIENDE AGRICOLE VITIVINICOLE TOSCANA

ISRAELI VERSION AMERICAN VERSION DEUTSCH VERSION RUSSKAJA VERSIJA ENGLISH VERSION VERSIONE ITALIANA
HOME PAGE >

IMMOBILI IN VENDITA > TOSCANA

     
   
Ricerca veloce immobili per:  
 

Stato

 

Immobile

   
             

Regione

 

Prezzo

 
           
Provincia  

N. Camere

 
           
Comune  

Lifestyle

 
LOCATION ITALIA LOCATION ESTERO LIFESTYLE TIPOLOGIA AREE KEYWORDS
    X CHIUDI
Apri Ricerca avanzata immobili

Toscana

 

Se non avete trovato l'immobile che stavate cercando, descrivetelo compilando il seguente FORM cliccare qui >>



CASALI E VILLE DI LUSSO IN TOSCANA, CASTELLI, AZIENDE AGRICOLE E TENUTE VITIVINICOLE IN VENDITA IN TOSCANASiete alla ricerca di unimmobile di prestigio in Toscana? Siamo lieti di presentarvi la più completa selezione on-line di ville di lusso in Toscana, casali in Toscana, castelli, borghi in Toscana, aziende agricole vitivinicole biologiche, agriturismi in Toscana, countryhouses in Toscana, Bed&Breakfast in vendita in Toscana. Immobili di prestigio, casali, ville e castelli nei Comuni in Provincia di: AREZZO: Anghiari, Arezzo, Badia Tedalda, Bibbiena, Bucine, Caprese Michelangelo, Castelfranco di Sopra, Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano della Chiana, Laterina, Monte San Savino, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Sansepolcro, Subbiano. FIRENZE : Empoli, Firenze, San Casciano Val di Pesa, Sesto Fiorentino. GROSSETO: Capalbio, Castiglione della Pescaia, Punta Ala. LIVORNO: Livorno, Rosignano Marittimo, Suvereto. LUCCA: Forte dei Marmi, Pietrasanta. PISA: Casciana Terme, Cascina, Montecatini Val di Cecina, Pisa, Pontedera, San Miniato, Volterra. PISTOIA: Monsummano Terme, Sambuca Pistoiese. Zone: Valdarno, Valtiberina, Valdichiana, Valdichio. Anticamente abitata dalla popolazione etrusca e successivamente romana, culla del Rinascimento e della lingua italiana di Dante e di Boccaccio, la regione Toscana è conosciuta in tutto il mondo grazie alla sua ricchezza storica, paesaggistica e culinaria. Diversi volti della natura si offrono in questa regione, dalle lunghe spiagge della Versilia alle montagne delle Alpi Apuane, dalle verdi colline del Chianti alle sorgenti termali naturali di Montecatini e Chianciano.Dal Casentino al Valdarno, dalla Valtiberina alla Valdichiana, vi sono paesi, borghi e castelli che meritano di essere visitati. Il capoluogo di regione, Firenze, è una delle città più conosciute al mondo. La Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto, Piazza della Signoria con Palazzo Vecchio, gli Uffizi, Ponte Vecchio e Palazzo Pitti, sono solamente alcuni dei luoghi da visitare in questa meravigliosa città. Se state cercando una casa in vendita nei dintorni di Firenze, proponiamo immobili nei comuni di: Borgo San Lorenzo, Castelfalfi, Empoli, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano Val di Pesa e Sesto Fiorentino.Grazie alla nostra agenzia immobiliare, specializzata nella vendita di immobili di prestigio, potrete trovare un’ampia selezione di palazzi, hotel, castelli, appartamenti di lusso e ville in vendita non solo a Firenze, ma anche nelle altre principali città toscane. Ad Arezzo, città del Vasari e di Petrarca, scelta da Roberto Benigni per girare la sua "La vita è bella”, l’Agenzia Romolini Immobiliare – Christie’s International Real Estate propone non solamente appartamenti con giardino e attici con terrazza, ma anche agriturismi, casali e ville di lusso in campagna. In provincia di Arezzo, vi sono innumerevoli borghi e cittadine da visitare, come in Valtiberina, dove si trovano Sansepolcro, paese natale di Piero della Francesca, e Anghiari, annoverato tra i borghi più belli d’Italia e famoso per gli studi di Leonardo da Vinci. Sempre in provincia di Arezzo, proponiamo immobili di prestigio in vendita all’ interno dei comuni di: Badia Tedalda, Bibbiena, Bucine, Caprese Michelangelo, Castelfranco di Sopra, Castiglion Fiorentino, Cortona, Foiano della Chiana, Laterina, Loro Ciuffenna, Lucignano, Monte San Savino, Monterchi, Pieve Santo Stefano, Subbiano.Nella zona delle colline del Chianti, dove nascono i vini più pregiati, proponiamo oltre a ville di lusso, la vendita di aziende vitivinicole. Sa siete interessati all’acquisto di un’azienda vinicola, troverete una vasta presentazione di cantine con vigneti in vendita. Ottimo investimento, l’acquisto di un’azienda vitivinicola è oggi possibile. Tra le aziende vitivinicole in vendita in Toscana, proponiamo ottime occasioni sia a Montepulciano che a Montalcino, luoghi di produzione dell’eccellenza italiana, del Nobile di Montepulciano e del Brunello di Montalcino. Nel territorio delle crete senesi sono presenti agriturismi, aziende agricole e ville di prestigio in vendita in tutta la provincia di Siena, nei comuni di: Asciano, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Castelnuovo di Val di Cecina, Montalcino, Montepulciano, Monteriggioni, Pienza, Radda in Chianti, San Gimignano, San Quirico d'Orcia, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda.In provincia di Grosseto, in Maremma, non lontano dalla riserva naturale di Alberese, è situato l’antico borgo di Capalbio, meta di un turismo di nicchia come quello di Castiglione della Pescaia e di Punta Ala.Sempre lungo il litorale toscano, offriamo una vasta scelta di ville al mare in vendita in Versilia. Le spiagge di Forte dei Marmi, di Marina di Pietrasanta e di Viareggio, sono tra le più rinomate non solo a livello nazionale, ma anche internazionale. Non lontano dalle coste della Versilia, si trova Lucca, elegante città fortificata, che vanta un centro storico unico. Tra la Maremma e la Versilia, proponiamo in vendita immobili in tutta la provincia di una delle città italiane più conosciute al mondo: Pisa. In provincia di questa città d’arte, troverete la più ampia offerta di immobili di prestigio in vendita: Casciana Terme, Cascina, Montecatini Val di Cecina, Pontedera, San Miniato e Volterra, famosa grazie al museo etrusco.



TOSCANA: UNA REGIONE TUTTA DA VIVERE TRA PAESAGGI UNICI, ARTE, STORIA E BUONA CUCINA

La Toscana è senza ombra di dubbio una delle regioni italiane più conosciute ed apprezzate nel mondo: per la bellezza dei suoi paesaggi, per il suo incredibile patrimonio storico-artistico-culturale, per le prelibatezze di una cucina ricca e gustosa, per la qualità dei suoi vini e per le sue splendide città. La Toscana è la culla del Rinascimento e della lingua italiana, è la terra natia di numerosi personaggi illustri (pittori, scrittori, scultori, poeti, scienziati, politici) e nell’epoca del Granducato è stata la prima nazione al mondo ad abolire la pena di morte. E’ situata nell’Italia centrale, confina a nord-ovest con la Liguria, a nord con l’Emilia Romagna, a est con le Marche e con l’Umbria e a sud con il Lazio, mentre ad ovest è completamente bagnata dal mare (Mar Ligure e dal Mar Tirreno). Il territorio è prevalentemente collinare (66,5%), ma in Toscana si trovano anche tratti pianeggianti (8,4%) ed importanti catene montuose (25,1%). La regione è infatti attraversata nella parte orientali dagli Appennini. La vetta più alta è il Monte Prado (2054 m), ma le cime più conosciute (anche dagli appassionati di sci) sono Abetone e Monte Amiata. Il lago più grande è quello di Bilancino (un invaso artificiale), il fiume principale è l’Arno (241 km), anche se per un breve tratto (in provincia di Arezzo) la regione è caratterizzata dal passaggio del Tevere (terzo corso d’acqua più lungo d’Italia dopo Po e Adige). La costa misura oltre 630 chilometri, il mare è contraddistinto dalla presenza di numerose isole: tra queste l’Isola d’Elba, l’Isola del Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri, Gorgona. Tra le zone più belle della Toscana impossibile non citare le colline del Chianti e tutte le zone in cui si producono vini tra i più pregiati e conosciuti al mondo. Tre I Parchi Nazionali: l’Arcipelago Toscano, le Foreste Casentinesi e quello situato nell’Appennino Tosco-Emiliano. Numerose le aree naturali protette che nel complesso coprono circa il 10% del territorio.

Agricoltura e allevamento rivestono ancora oggi un’importante peso specifico nell’economia della regione. La collina si caratterizza soprattutto per la presenza di oliveti e vigneti. In riferimento all'olio extravergine di oliva meritano di essere nominati Toscano IGP del Montalbano, DOP Chianti Classico, Colli Fiorentini, Lucca, Terre di Siena, Tuscia. I vini più noti ed apprezzati sono invece Brunello di Montalcino, Chianti, Carmignano, Morellino di Scansano, Vernaccia di San Gimignano e Vino Nobile di Montepulciano. Bassa collina e pianura sono caratterizzate da attività quali vivaismo, orticoltura, colture cerealicolo-foraggere, girasoli, zafferano, mais, barbabietole. Famoso in tutto il mondo è il sigaro toscano che viene prodotto con le foglie di tabacco coltivate in Val di Chiana e in Valtiberina. Nelle aree montane hanno grande rilevanza la raccolta di funghi, castagne e tartufi. In Toscana si allevano principalmente bovini (di razza chianina e maremmana) e suini (di particolare pregio la cinta senese). Tra le varie attività più importanti vanno sottolineate l’artigianato, la lavorazione e la trasformazione di prodotti agricoli (soprattutto vino e olio), il commercio ed il turismo (verso località balneari, termali, centri d’arte e località montane).

Questi i principali distretti industriali divisi per luogo e per settore: orafo ad Arezzo, tessile in Casentino, in Valtiberina e a Prato, estrattivo a Carrara, vetro e cristalli preziosi nella Val d’Elsa, manifatturiero a Empoli, Sinalunga, Castelfiorentino, Grosseto e in Valdichiana, alimentare a Orbetello e Grosseto, chimico a Livorno, Rosignano Marittimo e Scarlino, petrolchimico a Livorno, conciario a Santa Croce sull’Arno, cantieristico a Livorno e Viareggio, cartario calzaturiero a Lucca e Capannori, metalmeccanico a Pontedera, siderurgico a Piombino e Follonica, florovivaistico a Pistoia e Pescia, energetico a Larderello e nel Monte Amiata.

Le province sono 10: il capoluogo Firenze, Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Prato, Pistoia, Pisa e Siena. Città ricche di fascino e bellezze da visitare (a livello artistico, culturale, architettonico) che in ogni periodo dell’anno vengono prese d’assalto da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Oltre alle varie città ci sono tantissimi altri luoghi straordinari. Tra questi i 7 i siti Patrimonio dell’Umanità riconosciuti dall’UNESCO: Eccoli in rapida successione:

- Centro storico di Firenze;

- Piazza dei Miracoli a Pisa;

- Centro storico di San Gimignano;

- Centro storico di Siena;

- Centro storico di Pienza;

- Val d'Orcia (con i comuni Castiglione d'Orcia, Montalcino, Pienza, Radicofani e San Quirico d'Orcia).

- Ville medicee e giardini quali Villa di Cafaggiolo (Barberino di Mugello), Villa del Trebbio (Scarperia e San Piero), Villa di Careggi (Firenze), Villa medicea di Fiesole (Fiesole), Villa di Poggio a Caiano (Poggio a Caiano), Villa di Castello (Firenze), Villa La Petraia (Firenze), Giardino di Boboli (Firenze), Villa di Cerreto Guidi (Cerreto Guidi), Palazzo di Seravezza (Seravezza), Villa di Poggio Imperiale (Firenze), Giardino di Pratolino (Vaglia), Villa La Magia (Quarrata), Villa di Artimino (Carmignano). Tra i figli più illustri della Toscana troviamo Giotto, Dante Alighieri, Leonardo da Vinci, Piero della Francesca, Galileo Galilei, Michelangelo Buonarroti, Filippo Brunelleschi, Niccolò Machiavelli, Giorgio Vasari, Francesco Petrarca, Beato Angelico, Giovanni Boccaccio, Amerigo Vespucci, Lorenzo il Magnifico, Masaccio, Donatello, Cimabue e Carlo Collodi.

Tramite Romolini Immobiliari si possono acquistare e vendere castelli, ville di lusso, agriturismo, ville vista mare, aziende agricole, olivicole e vitivinicole, appartamenti di lusso, ville in campagna, residenze d’epoca, casali, hotel, dimore storiche, terreni edificabili con agriturismo, mulini ristrutturati, case coloniche, tenuta con villa padronale, attici di prestigio, alberghi, appartamenti con giardini, bed and breakfast, ville storiche, boutique hotel, poderi in collina, riserve di caccia, laghi privati, vigneti, antichi monasteri, relais nei luoghi più belli e rinomati della Toscana.



LA STORIA DELLA TOSCANA: DAL FIORIRE DELLA CIVILTA’ ETRUSCA ALL’UNITA’ D’ITALIA

La Toscana è da sempre una delle regioni più importanti della penisola italiana. Tracce certe della presenza umana nel territorio risalgono al II millennio a.C.. Il primo momento rilevante nella storia di questa favolosa terra concise invece con il fiorire della civiltà etrusca, popolazione misteriosa che fece la sua comparsa nel VIII secolo a.C. e che ha lasciato straordinarie testimonianze del proprio dominio (per esempio a Volterra, Vetulonia, Murlo, Roselle). Il declino di questa civiltà iniziò nel 295 a.C. con la Battaglia di Sentino quando l’esercito etrusco venne sconfitti dai Romani. Le città dell’Etruria conservarono in una prima fase una certa autonomia, ma successivamente divennero a tutti gli effetti province dell’Impero Romano. Dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente (476) la Toscana divenne terra di conquista prima di Ostrogoti e Bizantini e poi dei Longobardi che dettero vita ad un ducato con sede a Lucca. Successivamente la trasformazione in marchesato e il passaggio alla famiglia degli Ottoni. Nello stesso periodo crebbe a dismisura l’importanza di Pisa che divenne Repubblica Marinara. La città visse periodi di grande splendore sotto il profilo economico e politico fino a diventare il vero e proprio punto di riferimento dell’intera regione. Alla morte di Bonifacio II (1052) il Marchesato di Toscana passò alla moglie Beatrice di Lorena e da questa alla figlia Matilde, "la Gran Contessa", che organizzò nel castello di Canossa l'incontro tra Gregorio VII e l'imperatore Enrico IV (1077). La contessa Matilde lasciò i suoi possedimenti alla Chiesa (1115). L'Imperatore del Sacro Romano Impero, contestando il testamento, dette il via allo scontro fra guelfi e ghibellini (scontro che tanto influenzò la vita politica dell'Italia in quegli anni). I papi ebbero la Tuscia meridionale (l'attuale provincia di Viterbo), mentre il resto del territorio fu ripartito fra le potenti città. Nacquero così i comuni toscani che successivamente si trasformarono in signorie e quindi veri e propri Stati (Firenze, Siena, Pisa, Lucca, ecc.). In questa particolare epoca la Toscana visse un sostanziale boom sotto il profilo artistico e culturale (questo grazie a personaggi come ad esempio Dante e Giotto). Centro nevralgico della regione fu Firenze, la culla del Rinascimento . La Toscana divenne la più grande officina di idee ed invenzioni d’Europa. Si fece strada tra l’altro un linguaggio libero, limpido, ben articolato e nuovo che portò ad un arricchimento culturale ed alla nascita della lingua italiana. Tra i tanti personaggi di spicco di questo periodo svolsero un ruolo determinante tra gli altri Filippo Brunelleschi (considerato il vero padre dell'architettura moderna), Donatello, Alberti, Masaccio, Botticelli, Michelangelo, Piero della Francesca e Leonardo da Vinci. Fu sotto il dominio di Lorenzo il Magnifico che la Signoria Fiorentina conobbe il periodo di maggior splendore diventando tra l’altro ago della bilancia nella frammentata Italia del XV secolo. Il dominio dei Medici fu interrotto in due momenti ben definiti (dal 1498 al 1502 e dal 1512 al 1530), ma eccezion fatta per queste due parentesi repubblicane divenne sempre più solido. Le vittorie ottenute contro Pisa e Siena contribuirono alla crescita di Firenze e portarono nel 1569 alla fondazione del Granducato di Toscana. L’atto divenne ufficiale con la bolla papale emessa dal pontefice Pio V attraverso la quale Cosimo de’ Medici veniva nominato Granduca. In questo periodo l’intera Toscana, ad eccezione di Lucca (che rimase Repubblica autonoma), di Piombino (Principato a sé stante) e delle aree di Orbetello e Monte Argentario era sotto controllo della signoria fiorentina. Altri due personaggi meritano di essere citati nella crescita culturale e scientifica: Machiavelli e Galileo Galilei. La dinastia medicea restò al potere fino alla morte di Gian Gastone (1737). La Toscana, priva di un erede legittimo, venne poi concessa a Francesco Stefano duca di Lorena, marito di Maria Teresa arciduchessa d'Austria. Il Granducato perse peso, salvo poi ritrovarlo sotto Pietro Leopoldo. Fu grazie a lui che la Toscana abolì, il 30 novembre 1786, la pena di morte (primo stato al mondo). Nel 1799 la regione venne occupata dalle truppe francesi di Napoleone e fu durante questa breve ma significativa parentesi che si svilupparono un sentimento nazionalistico e l’idea di un’Italia unitaria. Nel 1814 a seguito della Restaurazione tornò al potere Ferdinando III. Il distacco tra lui e l’opinione pubblica era però ormai piuttosto netto e diventò ancora più importante negli anni successivi. Durante la sollevazione del 1848 il Granduca fu costretto a ritirarsi prima a Roma e poi a Gaeta. Nel 1849 tornò a Firenze con l'appoggio delle truppe austriache, ma dovette rassegnarsi al definitivo esilio nel 1859, quando cioè scoppiò la guerra tra il re di Sardegna (sostenuto dalla Francia) e l'Austria. A Firenze si costituì un governo provvisorio ed il 15 marzo 1860, venne indetto da Ricasoli il plebiscito che decretò l'annessione dell’intero territorio al Regno di Sardegna-Piemonte (e poi d’Italia). Firenze divenne nel 1865 capitale del Regno e lo rimase fino alla presa di Roma. Da quel momento in avanti la storia della Toscana si unì in modo indissolubile a quella del resto della penisola.

LE CITTA’ PIU’ IMPORTANTI DELLA TOSCANA

La Toscana è caratterizzata dalla presenza di straordinarie città d’arte, autentiche gemme disseminate nel territorio e meta ogni anno di milioni di turisti provenienti da ogni angolo del mondo. La scoperta dei luoghi più belli della regione comincia ovviamente da Firenze (capoluogo e simbolo della Toscana), ma si estende a tutte le altre province. In ognuna delle più belle città della Toscana tramite Romolini Immobiliari si possono acquistare, ville di lusso, residenze d’epoca, casali, appartamenti di lusso, attici di prestigio ed appartamenti con giardini.

Firenze

E’ il capoluogo di regione, è l’8° città italiana per numero di abitanti, è stata per alcuni anni la capitale del Regno d’Italia (1865-1871), è considerata la culla del Rinascimento ed è soprattutto uno dei luoghi più belli del mondo. L’intero centro storico è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Firenze è la città dell’arte e con il suo patrimonio artistico è una delle più visitare dai turisti. Il cuore di Firenze è rappresentato da Piazza del Duomo. A dominare la scena è la Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la sua facciata in marmo bianco e verde. A rendere straordinario il panorama anche la cupola del Brunelleschi, il Battistero di San Giovanni, la Porta del Paradiso, il Campanile di Giotto. Alla realizzazione di questo splendido complesso lavorarono i più importanti artisti fiorentini: Giotto, Vasari, Talenti, Arnolfo di Cambio, Lorenzo Ghiberti e Brunelleschi.

Firenze è una città straordinaria e vanta tantissimi luoghi di ineguagliabile bellezza ed inestimabile valore. Eccoli in rapida successione.

- Piazza del Signoria. E’ stata per tanti secoli il centro della vita politica della città e continua ad essere uno dei luoghi più importanti ed affascinanti di Firenze e dell’Italia. In questa splendida piazza si trova Palazzo Vecchio, uno tra i più significativi esempi di architettura civile trecentesca. E’ la sede degli uffici del comune ed è caratterizzato dalla "Torre di Arnolfo" (costruita verso il 1310 ed alta 94 metri) sulla cui vetta sventola la bandiera con il giglio fiorentino. In Piazza della Signoria si possono ammirare anche la Loggia dei Lanzi, la copia del David di Michelangelo, il Perseo di Cellini, la Fontana del Nettuno di Ammannati ed il Monumento equestre di Cosimo I del Giambologna.

- Galleria degli Uffizi. E’ uno dei musei italiani più visitati e conosciuti ed è noto per la vasta collezione di opere del Rinascimento.

- Ponte Vecchio. E’ il più bello e famoso tra i ponti che collegano le due rive dell’Arno. E’ caratterizzato dalle spettacolari vetrine dei gioiellieri e fu l’unico risparmiato dai bombardamenti della 2° Guerra Mondiale.

- Corridoio Vasariano. E’ il percorso sopraelevato che collega Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti (al tempo residenza dei Medici) passando per la Galleria degli Uffizi e sopra Ponte Vecchio. Progettato dall’architetto Giorgio Vasari su volere di Cosimo I de’ Medici, misura poco più di un chilometro.

- Chiesa di Santo Spirito. Fu costruita dal Brunelleschi, si affaccia sull’omonima piazza, è caratterizzata dal colore giallo della facciata e conserva all’interno preziosi tesori. - Palazzo Pitti. E’ stato costruito nel 1457 per volere dalla famiglia Pitti, fu residenza dei Medici e oggi è sede di importanti musei (come la Galleria Palatina).

- Giardino di Boboli. E’ annesso al complesso di Palazzo Pitti, è uno dei più grandi parchi di Firenze ed è uno dei migliori esempi di giardino all'italiana del XVI secolo. Considerato museo all'aperto per l'importanza del suo impianto architettonico e per le numerose sculture presenti nel parco.

- Santa Maria Novella. La facciata è in marmo bianco e verde ed è stata disegnata da Leon Battista Alberti, mentre la Cappella Tornabuoni è stata affrescata dal Ghirlandaio ed è un capolavoro assoluto.

- Piazza San Lorenzo con la omonima basilica e con le Cappelle Medicee dove sono stati tra l’altro sepolti i membri della famiglia dei Medici e dove spicca la statua di marmo di Michelangelo collocata nella sacrestia.

- Piazza di Santa Croce e soprattutto la straordinaria chiesa che porta ovviamente lo stesso nome. Qui sono sepolti alcuni personaggi importanti fiorentini e toscani (tra cui Michelangelo, Galileo Galilei, Vittorio Alfieri, e Niccolò Machiavelli). In fondo alla basilica ci sono le cappelle affrescate da Giotto, nella Cappella dei Pazzi è invece conservato il Crocifisso di Cimabue.

- Piazzale Michelangelo. Situato sulla prima collina dopo l’Oltrarno. Da questa terrazza naturale è possibile ammirare tutta Firenze. Vista panoramica mozzafiato, luogo di incredibile fascino.
Tra gli scorci più significativi di Firenze doveroso citare la Chiesa di Orsanimichele, la Chiesa di Ognissanti, la Galleria dell’Accademia (con al suo interno il David di Michelangelo originale), la Chiesa di Santa Maria del Carmine (con la Cappella Brancacci affrescata da Masolino e Masaccio), il Museo del Bargello, il Parco delle Cascine, le Ville Medicee (tra queste Villa di Poggio Imperiale e Villa di Careggi), la Chiesa di San Miniato, lo Spedale degli Innocenti (in Piazza Santissima Annunziata dove si trova tra l’altro l’omonima chiesa), Palazzo Medici-Riccardi, Palazzo Rucellai, Palazzo Strozzi, l’Arco di Trionfo dei Lorena in Piazza della Libertà, la Torre dei Mannelli e quella degli Amidei, la Biblioteca Nazionale Centrale, la Biblioteca Marucelliana, la Biblioteca Medicea ed il sempre caratteristico mercatino di San Lorenzo.
Tra le piazze più importanti figurano (oltre quelle giù citate) Piazza della Repubblica, Piazza Beccaria, Piazza della Libertà, Piazza Santa Trinità, Piazza dell’Indipendenza, Piazza dell’Unità d’Italia, Piazza San Marco e Piazza Santa Maria Novella. Le vie più note di Firenze sono Via dei Calzaiuoli (la più centrale della città ed una delle più eleganti d’Italia), Via Tornabuoni, Via Roma, Via Ghibellina, Via Cavour, Via de’ Cerretani, i Lungarni e i numerosi viali.
I più importanti teatri sono il Teatro della Pergola (il più antico della città), il Teatro Comunale, il Teatro Verdi, il Teatro Goldoni e il Teatro Niccolini. I ponti principali della città sono Ponte Vecchio, Ponte Santa Trinità, Ponte alle Grazie, Ponte alla Carraia, Ponte San Niccolò e Ponte alla Vittoria.
Tra le antiche porte di accesso alla città spiccano Porta San Frediano, Porta al Prato, Porta Romana, Porta San Giorgio, Porta alla Croce, Porta San Miniato e Porta San Gallo, tra i cimiteri quelli di Trespiano, delle Porte Sante e quello degli inglesi. A Firenze si trovano l’Accademia della Crusca, l’Accademia dei Georgofili, l’Archivio di Stato, il Gabinetto Viesseux, l’Opificio delle Pietre Dure e la Società Dantesca Italiana. Nella splendida Firenze, Romolini Immobiliari offre una vasta gamma di ville di lusso, appartamenti di lusso, residenze d’epoca, hotel, dimore storiche, attici di prestigio, alberghi, appartamenti con giardini e bed and breakfast, ville storiche. Arezzo

Città ricca di arte e di storia, forse meno considerata rispetto a Firenze, Siena e Pisa, ma comunque bella ed affascinante. Il cuore di Arezzo è sicuramente Piazza Grande (in salita e con una forma a trapezio). Ai suoi lati si affacciano chiese, palazzi storici, loggiati e antiche botteghe. Tra gli edifici di questa Piazza è giusto citare Pieve di Santa Maria, Palazzo della Fraternità dei Laici, Palazzo delle Logge, Palazzo Lappoli, Palazzo Casatorre dei Cofani con la caratteristica Torre, la fontana pubblica e la Loggia del Vasari. Piazza Grande è la sede della Fiera dell’Antiquariato e per due volte all’anno ospita la Giostra del Saracino. Tra i punti più belli della città anche il Duomo di San Donato (eretto nel luogo dell’antica acropoli), la Chiesa di San Francesco (con gli affreschi di Piero della Francesca), la Basilica di San Domenico (con l’altare gotico ed il Crocefisso di Cimabue), l’anfiteatro romano, Piazza Guido Monaco, Palazzo Pretorio, la casa del Petrarca (oggi sede di un’Accademia di Lettere), Palazzo dei Priori, la Fortezza Medicea, la Piazza di San Francesco, Corso Italia, il Museo di Arte Medievale, il Museo e Archivio Vasariano. Arezzo è tra le città più importanti per quello che concerne il settore orafo.

Carrara

Carrara è il centro più importante al mondo per quanto riguarda l'estrazione e la lavorazione del famoso marmo bianco estratto dalle vicine Alpi Apuane. Simbolo della città è il Duomo di Sant’Andrea, cattedrale rivestita in marmo che conserva al suo interno sculture e decorazioni rinascimentali (oltre al Sarcofago di San Ceccardo). All’esterno si possono ammirare la Statua del Gigante e la Fontana con al centro la Statua di Andrea Doria. Tra gli altri edifici religiosi importanti anche la Chiesa di San Francesco, la Chiesa Evangelista Metodista, la Chiesa del Carmine, la Chiesa della Madonna delle Lacrime ed il Santuario della Madonna delle Grazie alla Lugnola. Doveroso citare inoltre Palazzo Ducale (dai primi del 1800 sede dell’Accademia delle Belle Arti), la Torre di Castruccio Castacani, il Castello di Moneta, Piazza Alberica, Piazza del Duomo, Piazza Garibaldi, il Teatro degli Animosi.

Grosseto

E’ il capoluogo della Maremma ed è contraddistinto da un bel centro storico racchiuso all’interno di antiche mura medicee. La cinta è a struttura esagonale ed è ancora oggi conservata così come in passato. I luoghi più importanti a livello religioso sono il Duomo di San Lorenzo, la Chiesa di San Pietro, la Chiesa dei Santi Gherardo e Ludovico, la Chiesa di San Francesco, la Basilica del Sacro Cuore di Gesù. Da visitare anche il cosiddetto Bastione Fortezza, i Baluardi di Santa Lucia e della Vittoria, il Cassero Senese, la Chiesa di San Pietro, Piazza Dante Alighieri, Palazzo Aldobrandeschi, Palazzo del Comune, il Monumento a Canapone, il Cassero del Sale, il Teatro degli Industri, la Villa Granducale di Alberese, i caratteristici pozzi (dello Spedale, della Fortezza e della Bufala), Corso Carducci, Porta Vecchia (la più antica), Porta Corsica e il Bastione della Rimembranza.

Livorno

Luogo simbolo della città è sicuramente la Fortezza Vecchia, fortificazione che si erge a margine del Porto Mediceo. E’ stata costruita nel XVI secolo ed è composta da tre bastioni (Ampolletta, Canaviglia e Capitana). Ricca di fascino la Fortezza Nuova. Si erge in un bacino d’acqua, è collegata alla città attraverso un piccolo ponte ed è oggi adibita a spazio verde pubblico. Particolarmente suggestivo è il Quartiere Venezia, situato nel centro della città e realizzato nel 1600. All’interno si trovano ponti, vicoli, canali e magazzini collegati al porto. Tra le strutture più belle di questo quartiere la Chiesa di Santa Caterina, la Chiesa di San Ferdinando, i Bottini dell’Olio, Forte San Pietro, Palazzo del Refugio, Palazzo dei Domenicani. Le più importanti strutture religiose sono la Cattedrale di San Francesco, la Chiesa di San Jacopo in Acquaviva, la Chiesa di San Martino e soprattutto il Santuario della Madonna delle Grazie noto anche come Santuario di Montenero (dal nome della collina in cui si erge). Tra i simboli della città il monumento dei Quattro Mori con la statua dedicata a Ferdinando. Doveroso citare il Cisternone (imponente edificio neoclassico ispirato alle Terme Romane), la Torre dei Marzocco, il Lazzaretto di San Rocco, la Terrazza Mascagni, la Villa Palmieri, il Palazzo Comunale, Palazzo Granducale, l’Acquario, Piazza della Repubblica, i Casini D’Ardenza, la Torre della Meloria, il Castello Sonnino, il Castello del Boccale e il Teatro Goldoni. A Livorno si trovano anche uno dei porti più importanti d’Italia (da sempre scalo commerciale, industriale e turistico) e l’Accademia Navale (fondata nel 1881).

Lucca

Ha mantenuto la sua indipendenza per molti secoli e conserva anche ai giorni nostri il fascino di una storia particolarmente ricca. Il simbolo di Lucca sono le antiche mura cinquecentesche che circondano il centro della città e che ancora oggi emergono in tutto il loro splendore. La cinta muraria è lunga 4 chilometri (alta 12 metri e larga 30 metri) ed è caratterizzata da alcuni punti di grande bellezza: Porta San Gervasio, Porta Elisa, Porta San Pietro, il Baluardo Santa Maria e l’Antica Porta di San Donato. E’ soprannominata la “città delle cento chiese”. Tra gli edifici religiosi il più importante è il Duomo di Lucca (Cattedrale di San Martino). Obbligatorio visitare anche la Chiesa di San Michele in Foro, la Basilica di San Frediano, la Chiesa dei Santi Giovanni e Reparata, la Pieve Nuova e la Certosa di Farneta. Tra gli scorci più belli anche la Torre Guinigi, la Torre delle Ore, Piazza Napoleone, Via Fillungo, Piazza dell’Anfiteatro, Palazzo Ducale, il Museo Nazionale di Villa Mansi e Palazzo Pfanner.

Massa

Massa è una città moderna e commerciale, ma è conosciuta e apprezzata anche per un centro storico ricco di chiese e edifici rinascimentali. Luogo simbolo è certamente il Castello Malaspina. E’ composto da tre parti distinte: la cinta muraria bastionata ottenuta lavorando la roccia, il mastio centrale e il palazzo residenziale (in stile rinascimentale). Nelle stanze e nella cappella del palazzo (caratterizzate da loggette e decorazioni in marmo) sono conservati affreschi e sculture. Ricchi di fascino anche i sotterranei della residenza stessa.
Tra i luoghi più belli di Massa anche la Cattedrale dei Santi Pietro e Francesco (con la grande navata centrale, la Cappella delle Stimmate, le preziose opere ed il sepolcro sotterraneo), Piazza Aranci, Palazzo Ducale, Piazza Guglielmi, Piazza Martana (con le sue scuderie ducali), Piazza Mercato, Piazza Mercurio, il Teatro Guglielmi, il Museo Diocesano (con sede all’interno di Palazzo dei Cadetti) ed il rifugio antiaereo (realizzato per difendere la città dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale).

Pisa

Sorge a breve distanza dalla foce dell’Arno ed è senza dubbio un’altra gemma della Toscana (e dell’Italia). Il cuore della città è Piazza dei Miracoli. Qui si trovano la Cattedrale di Santa Maria Maggiore (edificata tra il 1063 e il 1118 in stile romanico con il portale in bronzo di San Ranieri e con il pulpito di Giovanni Pisano), il Battistero, il Camposanto Monumentale e la famosa Torre Pendente. Proprio il campanile rappresenta uno dei monumenti più famosi al mondo. La Torre di Pisa è alta 56 metri, fu eretta nel XII secolo e acquisì la caratteristica inclinazione 10 anni dopo la sua costruzione. Piazza dei Miracoli attira ogni giorno un numero incredibile di turisti ed è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Le bellezze di Pisa non finiscono certo qua. Citazione d’obbligo per la Chiesa di San Francesco, la Chiesa di San Nicola, la Chiesa di Santa Maria della Spina, la Chiesa di San Frediano, la Chiesa di San Paolo, la Piazza dei Cavalieri (con il Palazzo della Carovana, attuale sede della Scuola Normale Superiore di Pisa), il quartiere di Borgo Stretto, gli affascinanti palazzi (Palazzo dei Medici e Palazzo Reale), l’Orto Botanico, la Piazza delle Vettovaglie, la Piazza Martiri della Libertà, il cantiere delle navi antiche, i lungarni (come quello Mediceo).

Pistoia

La principale chiesa è sicuramente la Cattedrale di San Zeno che custodisce al suo interno l’altare argenteo di San Jacopo. Della struttura fanno parte anche la Torre del Campanile in stile romanico ed il Battistero di San Giovanni in Corte in stile gotico. Da visitare la Chiesa di San Giovanni Forcivitas, la Chiesa di San Biagio, la Chiesa di Sant’Andrea (con il celebre Pulpito di Giovanni Pisano), la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e la Chiesa della Madonna dell’Umiltà. Tra le strutture non religiose meritano di essere citate anche Palazzo dei Vescovi, Palazzo Pretorio, Palazzo Panciatichi, Palazzo del Comune, la Fortezza Medicea di Santa Barbara, la Torre di Catilina, l’Ospedale del Ceppo, Pistoia Sotterranea, Piazza Duomo, Piazza della Sala, la sconsacrata Chiesa di San Pier Maggiore, il Teatro Manzoni, la Biblioteca San Giorgio, i bastioni (Ambrogi e Thyrion) ed il Museo Civico.

Prato

Si trova a un passo da Firenze ed è da sempre uno dei maggiori centri per quello che riguarda la produzione tessile. Tra i luoghi più belli della città figurano la Cattedrale di Santo Stefano (chiesa a tre navate costruita in marmo bianco e verde), il Castello dell’Imperatore (costruito nel XIII secolo), la Chiesa di Sant’Agostino, la Basilica dei Santi Vincenzo e Caterina de’ Ricci, la Chiesa di San Domenico, il Monastero di San Niccolò, la Chiesa dello Spirito Santo, la Chiesa di San Pietro a Grignano, il Museo del Tessuto, il Palazzo Pretorio (con la Galleria e il Museo Civico), la Statua di Francesco Datini, la Galleria degli Alberti e il Collegio Cicognini.

Siena

E’ conosciuta in tutto il mondo per il suo straordinario patrimonio storico, artistico, paesaggistico ed anche per il celebre Palio. Il suo centro storico è stato insignito dall'UNESCO del titolo di Patrimonio dell'Umanità. Il cuore della città è rappresentato dalla famosissima Piazza del Campo, una piazza affascinante ed unica al mondo per posizione e forma. Qui si affacciano, oltre a favolose case nobiliari, la Torre del Mangia (seconda torre medioevale più alta in Italia con i suoi 87 metri e dalla cui cima si può ammirare per intero la bellezza della città), la Cappella di Piazza, il Palazzo Comunale e Fonte Gaia (eccezionale fontana decorata). Il nome Torre del Mangia deriva dal primo campanaro che vi prese servizio, conosciuto appunto come “il Mangia”.

Altro luogo simbolo di Siena è la Cattedrale di Santa Maria Assunta, duomo costruito in stile romano-gotico decorato in marmo bianco e verde scuro risalente al XIII secolo. Il suo pavimento è composto da 56 riquadri che rappresentano altrettante scene incise e intagliate nel marmo. All’interno si trovano il Pulpito di Nicola Pisano, l’Altare Piccolomini, la Cappella di San Giovanni Battista, la Cappella di Sant’Ansano, la Cappella della Madonna del Volto, la Cripta e la Libreria Piccolomini.

Tra gli angoli più belli della città figurano il Battistero di San Giovanni, i numerosi ed affascinanti palazzi (tra cui Palazzo Chigi-Saracini, Palazzo Salimbeni, Palazzo Piccolomini, Palazzo Spannocchi e Palazzo Cantucci), la Loggia della Mercanzia, il Museo dell’Opera del Duomo, Santa Maria della Scala, la Pinacoteca Nazionale di Palazzo Buonsignori, il Museo Diocesano, la Fortezza Medicea (voluta da Cosimo dé Medici nel 1500). Nella città si trova anche la Banca Monte dei Paschi di Siena. Fondata nel 1472 è la banca più antica in attività ed è anche la più longeva al mondo.

Considerando le strutture religiose vanno citate anche le basiliche di San Clemente in Santa Maria dei Servi, di San Francesco, San Domenico e Dell’Osservanza, la Chiesa di Santa Maria di Provenzano, la Chiesa di San Giuseppe e la Chiesa di Sant’Agostino. Siena è conosciuta non solo per la sua incredibile bellezza ma anche per il suo famoso Palio, competizione equestre tra contrade della città che si sfidano nei tre giri da compiere all’interno di una sempre gremita Piazza del Campo. Il Palio si disputa due volte all’anno: il 2 luglio in onore della Madonna di Provenzano ed il 16 agosto in onore della Madonna Assunta. A ogni appuntamento partecipano 10 contrade (le 7 escluse l’anno precedente più 3 estratte a sorte tra le restanti 10). Le contrade di Siena sono in tutto 17: Aquila, Bruco, Chiocciola, Civetta, Drago, Giraffa, Istrice, Leocorno, Lupa, Nicchio, Oca, Onda, Pantera, Selva, Tartuca, Torre e Valdimontone.

TOSCANA: I BORGHI PIU’ BELLI SUDDIVISI A SECONDA DELLE PROVINCE

La Toscana è conosciuta nel mondo non solo per la bellezza delle città più grandi, ma è luogo da scoprire in ogni sua sfaccettatura. Ecco i borghi più caratteristici della regione e le rispettive peculiarità. Con Romolini Immobiliari in molti di questi luoghi si possono acquistare e vendere castelli, ville di lusso, agriturismo, ville vista mare, aziende agricole, olivicole e vitivinicole, appartamenti di lusso, ville in campagna, residenze d’epoca, casali, hotel, dimore storiche, terreni edificabili con agriturismo, mulini ristrutturati, case coloniche, tenuta con villa padronale, attici di prestigio, alberghi, appartamenti con giardini, bed and breakfast, ville storiche, boutique hotel, poderi in collina, riserve di caccia, laghi privati, vigneti, antichi monasteri, relais.

Provincia di Arezzo

- Cortona. Qui si trovano testimonianze di epoca etrusca, monumenti medievali, rinascimentali e barocchi.

- Lucignano. Borgo medievale interamente cinto da mura, ricco di monumenti medievali e rinascimentali.

- Sansepolcro. Ricco di monumenti di epoca medievale e rinascimentale. E’ la città di Piero della Francesca.

- Castiglion Fiorentino. Borgo medievale (con annessa cinta muraria) in cui risultano testimonianze di epoca etrusca.

- Poppi con lo splendido Castello dei Conti Guidi.

- Anghiari. Città della battaglia che il 29 giugno 1440 ridisegnò i confini della Toscana e dell’Autobiografia.

Provincia di Firenze

- Fiesole. Si trovano testimonianze etrusco-romane, monumenti di epoca medievale e rinascimentale.

- Certaldo con il suo centro storico di origine medievale.

Provincia di Grosseto

- Massa Marittima. Figurano monumenti di epoca medievale e rinascimentale.

- Orbetello. Risultano testimonianze etrusco-romane, monumenti di epoca medievale, tardorinascimentale e barocca.

- Pitigliano, Sorano, Sovana. Borghi risultano testimonianze preistoriche ed etrusche, monumenti medievali, rinsacimentali e barocchi.

- Roselle. Antica città etrusca.

Provincia di Livorno

- Bolgheri e Piombino. Si trovano monumenti medievali, tardobarocchi e neomedievali.

- Campiglia Marittima. Caratterizzato da testimonianze etrusche e da un bel centro storico medievale.

- Populonia. Conosciuta per le testimonianze etrusche e i monumenti medievali.

- Suvereto. Borgo medievale.

Provincia di Lucca

- Barga. Risultano testimonianze preistoriche, ma anche monumenti medievali e barocchi.

- Castelnuovo e Castiglione di Garfagnana. Centro storico di origini medievali.

- Pietrasanta. Figurano monumenti medievali, rinascimentali e moderni.

- Viareggio. Considerata la capitale del Liberty.

- Villa Basilica. Conosciuta per i monumenti medievali.

Provincia di Massa e Carrara

- Fivizzano e Fosdinovo. Borghi caratterizzati da splendidi centri medievali.

- Pontremoli. Centro preistorico, romano con impianto medievale. Custodisce anche pregevoli monumenti barocchi.

Provincia di Pisa

- Calci. Famoso per la certosa monumentale e per i musei.

- Lari. Borgo conosciuto per il Castello medievale e per l’artigianato.

- Peccioli, San Miniato e Vicopisano. Città ricche di monumenti medievali e musei.

- San Giuliano Terme. Qui si trovano un bel parco termale e splendide ville rinascimentali.

- Sasso Pisano. Noto per il Parco delle Fumarole (e per le conseguenti manifestazioni geotermiche),per gli scavi etruschi e romani, per i monumenti medievali e per le sorgenti termali.

- Volterra. Risultano testimonianze preistoriche, etrusche e romane ed è ricca di monumenti medievali e rinascimentali.

Provincia di Pistoia

- Pescia. Sede di monumenti medievali, rinascimentali e barocchi.

- Quarrata. Impreziosita dalla Villa medicea La Magia.

- Montecatini Terme. Città in cui spiccano terme e palazzi in stile liberty, ma anche i resti dell’antico borgo medievale.

- Larciano con lo splendido antico borgo murato del Montalbano.

- Collodi. Paese natale di Carlo Collodi, autore di Pinocchio. Da visitare il borgo medievale e Villa Garzoni.

- Serravalle Pistoiese. Possiede un bel centro medievale.

- Montevettolini. Paese medievale in cui spicca tra l’altro una villa medicea.

Provincia di Prato

- Carmignano. Da visitare la Villa medicea di Artimino, la Necropoli etrusca di Prato Rosello, la Tomba etrusca di Boschetti e il Tumulo di Montefortini.

- Poggio a Caiano con la sua favolosa Villa Medicea.

Provincia di Siena

- San Gimignano. Il suo centro storico è Patrimonio dell'Unesco. Caratterizzata dalle 14 torri medievali che svettano tutt'oggi e da un notevole patrimonio artistico (affreschi, chiese monumentali, opere d'arte).

- Pienza. Il suo centro è Patrimonio dell'Umanità. E’ una delle poche "città ideali" rinascimentali d'Europa.

- Colle di Val d'Elsa. Famosa per il suo centro storico medievale e per i monumenti rinascimentali. Risultano tra l’altro testimonianze paleocristiane ed etrusco-romane.

- Montepulciano. Da visitare i monumenti medievali, rinascimentali e barocchi.

- Montalcino. Paese conosciuto nel mondo per il suo straordinario vino e per il centro storico medievale.

- Chiusi. Ricca di testimonianze etrusco-romane, ma anche di monumenti paleocristiani e medievali.

- Monteriggioni. Borgo medievale dalla straordinaria cinta muraria.

LA TOSCANA E LE SUE SPIAGGE: DAL LITORALE ALLE ISOLE

La Toscana non è solo arte, cultura e borghi affascinanti, ma è conosciuta anche per le sue coste e per il suo mare. Si affaccia sul Mar Tirreno e vanta numerose località balneari che durante l’estate diventano meta di tanti turisti provenienti da tutto il mondo (in particolare Versilia e Maremma). Questa parte della regione è caratterizzata da mare, spiagge, scogliere, pinete, parchi, aree protette, città antiche, borghi storici e anche da moderne località turistiche.

Contattando Romolini Immobiliari si possono acquistare castelli, ville di lusso, agriturismo, ville vista mare, aziende agricole, olivicole e vitivinicole, appartamenti di lusso, ville in campagna, residenze d’epoca, casali, hotel, dimore storiche, terreni edificabili con agriturismo, case coloniche, tenuta con villa padronale, attici di prestigio, alberghi, appartamenti con giardini, bed and breakfast, ville storiche, boutique hotel, poderi in collina, riserve di caccia, antichi monasteri, relais nelle più belle località di mare della Toscana.

Le coste continentali si presentano basse e sabbiose, fatta eccezione per alcuni promontori (come a Punta Ala, Castiglione della Pescaia, Talamone e l'Argentario). Tra le località balneari più note spiccano Viareggio, Forte dei Marmi, Pietrasanta, Lido di Camaiore, Cecina, Castagneto Carducci, Bibbona, Albinia, Castiglione della Pescaia, Follonica, Punta Ala, Marina di Carrara, Marina di Grosseto, Populonia, Orbetello, Ansedonia, Porto Azzurro, Porto Ercole, Porto Santo Stefano, Talamone, Castiglioncello, Donoratico, Piombino, Marina di Pisa, San Vincenzo, Rosignano Marittimo, Tirrenia, Calambrone e l’Argentario.

Di grande rilievo sotto il profilo paesaggistico e turistico sono anche le isole che compongono l’Arcipelago Toscano. Ne fanno parte l’Isola d’Elba, l’Isola del Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri, Gorgona ed alcuni isolotti minori, secche e semplici scogli, in gran parte tutelati dal Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano. Tra questi figurano Cerboli, Palmaiola, le Formiche di Grosseto, la Formica di Burano, le Secche della Meloria, la Formica di Montecristo e le Secche di Vada.

La più importante e conosciuta tra le isole dell’Arcipelago Toscano è l'Isola d'Elba. La costa è caratterizzata dall’alternanza di coste basse e sabbiose e da coste più alte e frastagliate dove si aprono suggestive calette. I comuni dell’Isola d’Elba sono otto: Campo nell’Elba, Capoliveri, Marciana, Marciana Marina, Portoferraio, Porto Azzurro, Rio Marina e Rio nell’Elba. Le spiagge più belle sono La Bidiola, Cavoli, la Spiaggia di Sansone, la Spiaggia di Padulella, la Spiaggia de L’Enfola, Chiessi, Patresi, Capo Sant’Andrea, la Spiaggia di Secchetto e la Spiaggia di Fetovaia.

Questa invece una veloce panoramica sulle coste delle altre isole che compongono l’Arcipelago Toscano: Capraia e Gorgona sono contraddistinte da coste frastagliate, Pianosa è completamente pianeggiante ed è contornata da un litorale in parte sabbioso ed in parte scoglioso, Montecristo presenta coste in prevalenza alte e frastagliate (eccezion fatta per la zona dell'approdo), l'Isola del Giglio propone coste soprattutto alte e rocciose (salvo alcune calette e la Spiaggia del Campese), Giannutri è segnato da coste scogliose.

LA TOSCANA E I SUOI PREGIATI VINI: UN’ECCELLENZA MONDIALE

La Toscana è considerata a ragion veduta la terra per eccellenza del vino. I più famosi sono i rossi prodotti con uve Sangiovese (come Chianti, Brunello di Montalcino e Vino Nobile di Mon

Immobili 1 - 1 di 1
CASOLARE CON PISCINA VENDITA SIENA, TOSCANA
Rif. 1334

"CASALE BEL SOGNO"

CASOLARE CON PISCINA IN VENDITA A SIENA, TOSCANA

  • Posizione: Collinare, panoramica, vista a 360°
  • Condizioni: Ristrutturato
  • Superficie: 360 mq
  • Camere: 4
  • Terreno: 20 ettari
  • Piscina: si

RAPOLANO TERME - SIENA - TOSCANA

In Toscana, tra Rapolano Terme e Monte San Savino, casale con corte, piscina, bosco e oliveto. Il casale, con una superficie di 360 mq su due livelli, dispone di quattro camere da letto e cinque bagni. È circondato da 20 ha di terreno, di cui ca. 2,5 ettari di oliveto e ca. 17,5 ettari di bosco. La proprietà vanta una vista panoramica mozzafiato a 360° sulle colline senesi e si intravede anche Siena.

 
EUR 1.200.000,00
Immobili 1 - 1 di 1
Facebook - RomoliniImmobilidiPrestigio Youtube - Romolinimmobiliare Blogspot immobilidiprestigio-villelusso-casali Twitter PropertiesItaly
 
   
© AGENZIA ROMOLINI IMMOBILIARE S.r.l.
Via Trieste n. 10/c, 52031 Anghiari (AR) Italy
Tel: +39 0575 788948
Fax +39 0575 786928

Mail: info@romolini.com

  Legal notice | Privacy policy | Policy cookies | Links | Site map