Aggiungi alla Whislist

PROPRIETà AGGIUNTA ALLA WHISHLIST

Ricordate di effettuare il login per evitare di perdere i dati non salvati.

Email
Contatta Romolini Immobiliare

AZIENDA VITIVINICOLA 108 HA IN VENDITA, VIGNETI PROSECCO


FOTO INTERNE (40) FOTO ESTERNE (61) ALBUM FOTOGRAFICO FULL SCREEN VIDEO COMPLETO

Friuli-Venezia Giulia - Pordenone - San Vito al Tagliamento

Colline del Prosecco

11.500.000 Euro

  • Interni: 8.577 mq
  • Esterni: 108,0 ha
  • N° camere: 30+
  • N° bagni: 29+
  • Vigneto: 19,4 ha
  • N. Bottiglie: 360.000 Max

DETTAGLI TECNICI

  • TIPOLOGIA: tenuta vitivinicola
  • CONDIZIONE: ristrutturata, finiture di pregio
  • POSIZIONE: aperta e soleggiata
  • ACCESSO: ottimo
  • SUPERFICIE ESTERNI: 108,0 ha
  • GIARDINO: 3.000 mq
  • PISCINA: 14 × 8 m
  • SUPERFICIE INTERNI: 8.577 metri quadrati
  • N° CAMERE: 30+
  • N° BAGNI: 29+
  • ANNESSI: si, numerosi edifici
  • ACQUA: pozzo privato
  • ADSL: si
  • RISCALDAMENTO: radiatori + termoconvettori
  • GAS: GPL + gasolio

CARATTERISTICHE: villa storica, cappella consacrata, mulino, decorazioni e affreschi in stile barocco, dipinti di Ciro Cristofoletti, piscina, giardino all’italiana, travature in legno, vigneto Prosecco, sala eventi


AZIENDA VITIVINICOLA 108 HA IN VENDITA, VIGNETI PROSECCO


Sulle rive del fiume Tagliamento, in provincia di Pordenone nel Friuli-Venezia Giulia, troviamo questa splendida tenuta di 108 ettari. Una bellissima villa padronale del Settecento costituisce il cuore della proprietà che ospita al momento un’attività ricettiva di alto livello. I terreni sono coltivati a vigneto (19,4 ha di Prosecco) e seminativi (45,8 ha), mentre la porzione attualmente affittata a terzi ospita un vivaio di piante madri e barbatelle (29,9 ha).

È importante notare, inoltre, come la proprietà si trovi non lontana da uno dei pochi ponti presenti sul Tagliamento: fino agli anni Settanta era infatti vietata la costruzione su “zone di interesse militare” e il Tagliamento ricadeva proprio in questa definizione, dato che grazie alla sua ampiezza (oltre 2 km in alcuni punti) formava un’eccellente linea difensiva contro potenziali invasori provenienti da est.

La posizione della proprietà è estremamente comoda, non lontana da un piccolo paese con tutti i servizi (3km; 5’), e permette di raggiungere facilmente varie città e punti di riferimento del nord Italia: la spiaggia dorata di Lignano Sabbiadoro (29km; 30’), la città fortificata di Palmanova con la sua caratteristica impostazione geometrica (34km; 35’), Udine (36km; 40’), Pordenone (39km; 40’), la splendida Aquileia (51km; 50’), Redipuglia con l’immenso sacrario militare in onore dei caduti della Prima guerra mondiale (52km; 50’), Jesolo (58km; 1h), Gorizia (65km; 1h), Vittorio Veneto, luogo della decisiva vittoria italiana sull’esercito austro-ungarico nel 1918 (77km; 55’), Caporetto appena oltre il confine con la Slovenia (81km; 1h 25’), Trieste (87km; 1h 20’), l’inimitabile città di Venezia (88km; 1h 10’) e Belluno (110km; 1h 20’).

Gli aeroporti più comodi per raggiungere la proprietà sono Trieste Ronchi dei Legionari (52km; 45’), Venezia Marco Polo (77km; 1h), Verona Catullo (201km; 2h 5’), Bergamo Orio al Serio (299km; 3h), Milano Linate (331km; 3h 20’) e Milano Malpensa (383km; 3h 50’).


IL BORGO PRINCIPALE


La villa padronale A1 (527 mq, 3 camere e 5 bagni) è un’elegante dimora storica del XVII secolo, finemente ristrutturata per preservarne l’antico fascino. La prima immagine dell’edificio risale a una mappa del 1766 mentre un disegno del 1803 mostra la villa nella sua configurazione attuale.

L’edificio presenta una facciata bianca con aperture rettangolari al piano nobile e una doppia scalinata che conduce alla porta d’ingresso ad arco. La villa ha subito un intervento di restauro a inizio Novecento che ha comportato la sostituzione di tutte le porte e i serramenti interni, oltre a un significativo abbassamento (circa 40 cm) del solaio della sala centrale del piano nobile. I lavori di restuaro sono iniziati nel 2003 e hanno evidenziato una parte antica, probabilmente una casatorre quattrocentesca. Sempre durante i lavori sono stati rinvenuti e restaurati gli affreschi di origine settecentesca e ottocentesca e adeguati tutti gli impianti.

- Piano terra: ampi locali per eventi con servizi igienici e cucina professionale. Le sale si adattano perfettamente a varie tipologie di evento (riunioni di lavoro, meeting, congressi, matrimoni) grazie alle ampie dimensioni e alle varie configurazioni possibili per tavoli e strumentazioni. Nell’ala occidentale si trovano i bagni per gli ospiti e una sezione con spogliatoi e bagni per i dipendenti. I dipinti sulle pareti sono stati realizzati da Ciro Cristofoletti negli anni Sessanta.

- Piano nobile: ampia sala centrale con fregi settecenteschi che conduce in un caldo salottino e in una biblioteca. Nell’ala occidentale si trovano altri locali catering con cucina e bagno. Nell’ala orientale troviamo invece tre camere matrimoniali con due bagni.

- Secondo piano: ampia soffitta.

Le varie sale e stanze della villa sono decorate con affreschi e dipinti, tutti di guato tipicamente tardo barocco e Ottocentesco: troviamo motivi floreali e finti tendaggi, cornici in stucco e architetture trompe-l’œil. Tutte le porte che collegano i vari ambienti sono incorniciate da fregi dipinti e motivi barocchi a volute.

 

La cappella A2 (85 mq)dedicata ai Santi Pietro e Paolo, di origine quattrocentesca, è ancora consacrata e può ospitare circa quaranta persone a sedere. L’edificio è strutturato in un’unica navata e conserva buona parte dei tratti originali, in particolare nell’abside (con volta costolonata) e nella parete sud, dove si trova uno splendido affresco del 1511 e un bellissimo crocifisso ligneo del Quattrocento friulano. Il restauro del 1930 ha portato all’apertura di una finestra rotonda sulla facciata e all’ampliamento del portale. Sulla parete est, un arco murato ospita una statua di leone in pietra d’Istria (datata 1506 dalla scritta presente sulla base della scultura) rinvenuta durante alcuni lavori nei pressi di un vicino ponte oggi non più esistente.

 

La Gastaldia B1 (331 mq, 13 camere e 15 bagni) è un lungo edificio su tre piani che chiude il giardino verso est ed è il risultato di un lavoro di aggregazione condotto nei primi anni dell’Ottocento. L’edificio ha mantenuto l’aspetto neoclassico (molto regolare) con eccezione di un portale rettangolare aperto negli anni Sessanta. All’interno l’edificio conserva la travatura originaria nei piani inferiori, mentre le soffitte presentano ancora le capriate lignee originali (grazie anche al restauro del biennio 2006 – 2007 che lo ha trasformato in un edificio agrituristico). Particolarmente interessante è la fascia in marmorino presente al secondo piano su cui sono ancora visibili gli inventari dei sacchi di grano trasportati nell’edificio con indicazione delle varie date.

- Piano terra: ingresso, ampio magazzino, centrale termica e due camere con bagno en-suite;

- Primo piano: sala colazioni con bagno e due camere con bagno en-suite;

- Secondo piano: sette camere con bagno en-suite.

Sul lato sud dell’edificio si trova l’appartamento dei custodi, distribuito tra piano terra e primo piano, composto di ingresso, salotto, cucina, lavanderia, ripostiglio, due camere e due bagni.

 

La barchessa B2 (331 mq, 1 camera e 3 bagni) si trova di fronte alla villa padronale, dalla parte opposta del giardino all’italiana. L’esposizione verso sud è un classico delle barchesse, come affermava Palladio nei suoi Quattro libri dell’architettura (1570), in modo da tenere la paglia asciutta. L’edificio è costituito come da tradizione da una struttura porticata sotto la quale è possibile disporre tavoli per eventi. All’estremità occidentale si trova un deposito su due piani con bagni per gli ospiti.

All’estremità orientale dell’edificio si trova invece una torre colombaia su tre piani:

- Piano terra: cucina con porticato e centrale termica;

- Primo piano: salotto e bagno;

- Secondo piano: camera con bagno en-suite.

L’edificio è stato interamente ristrutturato tra il 2005 e il 2006 e dotato della splendida piscina.

 

L’edificio D (94 mq) ospita i sistemi della piscina, situata a breve distanza nel parco della villa.

 

L’edificio E era un edificio del XVIII secolo cui negli anni Sessanta era stato aggiunto un portico con pilastri. La struttura è stata demolita e la cubatura (circa 3.000 metri cubi) può essere riutilizzata per costruire nuovi edifici.

 

L’edificio F (406 mq) è un ampio edificio residenziale situato dietro la cappella e la gastaldia. L’edificio H (292 mq) era in precedenza destinato a stalla e fienile, oggi in cattive condizioni. Un tempo, la struttura era collegata mediante un arco in pietra all’edificio F.

 

L’edificio I (138 mq, 4 camere e 1 bagno) è un altro edificio residenziale situato a est, accanto al fienile H:

- Piano terra: ingresso, sala da pranzo, ripostiglio, salotto, cucina, bagno e cantinetta;

- Primo piano: corridoio che porta a quattro camere;

- Secondo piano: ampia soffitta.

 

Tre grandi stalle M N O (3.500 mq in totali) occupano la porzione est del compendio immobiliare. Attualmente gli edifici non sono utilizzati dai proprietari ma potrebbero essere facilmente rimessi in funzione nel caso si volessero allevare cavalli, un’attività favorita anche dalla presenza di molto terreno pianeggiante all’interno della tenuta. In alternativa, si potrebbero demolire i fabbricati per sfruttare le volumetrie che si renderebbero disponibili.

 

L’edificio P (496 mq) è un fabbricato utilizzato come riparo per i mezzi agricoli impiegati nella lavorazione dei terreni della proprietà.

 

Il complesso immobiliare è poi completato da quattro edifici usati come magazzini/depositi C L Q R (593 mq) e un fienile G (141 mq) parzialmente ristrutturato nel 2009.


IL PODERE AGRICOLO


Separato dal corpo principale si trova un secondo podere costituito da quattro edifici.

 

L’edificio T (103 mq) è un magazzino su un solo piano diviso in otto locali, attualmente in condizioni mediocri e bisognoso di interventi.

 

L’edificio U (710 mq, 5 camere e 2 bagni) è la struttura più grande del complesso ed è costituito da un ampio magazzino nel lato ovest (289 mq, piano terra e primo piano) e due ampi appartamenti. L’edificio è attualmente inutilizzato e necessita di interventi di ristrutturazione per tornare abitabile.

- Appartamento N°1 (129 mq, piano terra e primo): cantine, soggiorno, studio, due camere e bagno;

- Appartamento N°2 (153 mq, piano terra e primo): soggiorno, cucina, tre camere e bagno.

Il secondo piano dell’edificio è interamente occupato da un ampio deposito (139 mq).

 

L’edificio V (176 mq, 3 camere e 2 bagni) è un casale su due piani, attualmente in cattive condizioni e così strutturato:

- Piano terra: ingresso, soggiorno, cucina, ripostiglio, bagno e cantine;

- Primo piano: ripostiglio, corridoio, tre camere e bagno.

 

L’edificio Z (461 mq, 5 camere e 2 bagni) è un ampia struttura residenziale su tre piani così organizzata:

- Piano terra: ingresso, sala da pranzo, cucina, bagno, ripostigli e cantine;

- Primo piano: cinque camere e bagno;

- Secondo piano: ampia soffitta, anticamente destinata a granaio.


IL VECCHIO MULINO


In posizione defilata rispetto ai due corpi precedenti troviamo poi un antico mulino ad acqua (115 mq). L’edificio, risalente probabilmente al primo Cinquecento, fu ampliato nel XVIII secolo addossando al corpo di fabbrica un’abitazione (riconoscibile dal tetto a una falda). Il mulino ospita ancora i macchinari originali, oltre a caratteristiche che ne denotano la natura storica (come i portali ad arco in pietra e i grossi blocchi di pietra squadrata che costituiscono le fondamenta volte a resistere allo scorrere dell’acqua). Sui muri esterni sono ancora visibili i buchi dove erano inseriti i mozzi delle ruote. Al primo piano si trovano vari locali che costituivano in passato l’alloggio del mugnaio.

 

A fianco del mulino si trova un granaio su due piani (78 mq) interamente da ristrutturare.


ESTERNI


La tenuta si estende per circa 108 ettari. La porzione più interessante della proprietà è sicuramente il vigneto Prosecco (19,4 ha) che permette di raccogliere ogni anno circa 3.640 quintali di uva. Questo significa che, considerata la massima resa di uva in vino consentita dal disciplinare per il Prosecco DOC (75%), in presenza di una cantina si potrebbero produrre ogni anno fino a 360.000 bottiglie di vino.

Seguono poi 53,4 ettari di seminativo coltivati in parte a mais (23,2 ha), sorgo (9,4 ha) ed erba medica (4,1 ha) e appezzamenti di boscaglia (per totali 1,8 ha). Altri 29,9 ettari sono invece in affitto e ospitano un allevamento di barbatelle (17,7 ha) e piante madri (12,2 ha).

La rimanente superficie costituisce il resede del borgo principale. Qui troviamo circa 3.000 mq di giardino all’italiana decorato con siepi, fontane e vialetti in ghiaia, il tutto situato di fronte alla villa e attorno alla piscina. Oltre la barchessa, immersa nel verde del giardino, troviamo la piscina 14 × 8 m del complesso.


USO E POTENZIALITÀ


La tenuta è attualmente in funzione come attività ricettiva, grazie alle numerose camere disponibili, ed è la location ideale per eventi come matrimoni, meeting e riunioni di lavoro. Il vigneto è attualmente produttivo e l’uva raccolta permette di produrre un eccellente Prosecco.

I molti edifici della tenuta, inoltre, potrebbero essere ristrutturati andando ad aumentare ulteriormente il numero di camere disponibili per gli ospiti. I vigneti della proprietà potrebbero anche fungere da percorso didattico per i villeggianti, che potrebbero sperimentare in prima persona i processi di allevamento e raccolta dell’uva. Stesso discorso vale per il vecchio mulino, che conserva ancora tutti i macchinari originali (a eccezione delle ruote esterne): l’edificio potrebbe essere ristrutturato e convertito in un piccolo museo della vita contadina nel Friuli-Venezia Giulia.


CITTA' VICINE


Paese con servizi (3km; 5’), Lignano Sabbiadoro (29km; 30’), Palmanova (34km; 35’), Udine (36km; 40’), Pordenone (39km; 40’), Aquileia (51km; 50’), Redipuglia (52km; 50’), Jesolo (58km; 1h), Gorizia (65km; 1h), Vittorio Veneto (77km; 55’), Caporetto (81km; 1h 25’), Trieste (87km; 1h 20’), Venezia (88km; 1h 10’), Belluno (110km; 1h 20’)


AEROPORTI VICINI


Trieste Ronchi dei Legionari (52km; 45’), Venezia Marco Polo (77km; 1h), Verona Catullo (201km; 2h 5’), Bergamo Orio al Serio (299km; 3h), Milano Linate (331km; 3h 20’), Milano Malpensa (383km; 3h 50’)


POSIZIONE GEOGRAFICA


Siete interessati a questa proprietà?


CONTATTATECI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI E/O FISSARE UNA VISITA

Rif. 1833 / PROSECCO WINE ESTATE

AZIENDA VITIVINICOLA 108 HA IN VENDITA, VIGNETI PROSECCO

San Vito al Tagliamento - Pordenone - Friuli-Venezia Giulia

Prezzo: 11.500.000 Euro

Messaggio inviato con successo!


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per ricevere in tempo reale tutte le nuove proposte di Romolini Immobiliare.