Aggiungi alla Whislist

PROPRIETà AGGIUNTA ALLA WHISHLIST

Ricordate di effettuare il login per evitare di perdere i dati non salvati.

Email
Contatta Romolini Immobiliare

LAGO TRASIMENO: CASTELLO GUGLIELMI IN VENDITA, ISOLA MAGGIORE


FOTO INTERNE (19) FOTO ESTERNE (53) ALBUM FOTOGRAFICO FULL SCREEN

Umbria - Perugia - Tuoro sul Trasimeno

Lago Trasimeno

1.335.000 Euro

  • Interni: 6.459 mq
  • Esterni: 4 ha
  • N° camere: 76+
  • N° bagni: 76+

DETTAGLI TECNICI

  • TIPOLOGIA: castello
  • CONDIZIONE: da ristrutturare
  • POSIZIONE: isola, panoramica
  • ACCESSO: solo via nave
  • SUPERFICIE ESTERNI: 4 ha
  • GIARDINO: da creare
  • PISCINA: piccola vasca usata come piscina
  • SUPERFICIE INTERNI: 6.459 metri quadrati
  • N° CAMERE: 76+
  • N° BAGNI: 76+
  • ANNESSI: vari edifici
  • ACQUA: da collegare
  • ADSL: possibile
  • RISCALDAMENTO: da collegare
  • GAS: da collegare

CARATTERISTICHE: torri merlate, muri in pietra, affreschi, cappella, teatro, giardino all’italiana, parco, decorazioni murarie, decorazioni in legno, ringhiere in ferro batturo, chiostro, convento francescano, campanile, campo da tennis, approdo


LAGO TRASIMENO: CASTELLO GUGLIELMI IN VENDITA, ISOLA MAGGIORE


In posizione panoramica, sull’Isola Maggiore del Lago Trasimeno, magnifico castello del XIX secolo ottenuto dalla riconversione di un preesistente convento francescano del XIV secolo.

Castello Guglielmi  si trova nel lato sud dell’Isola, con una magnifica vista sul Lago circostante, e permette un rapido collegamento con la terraferma, che può essere ulteriormente semplificato con la creazione di un pontile di attracco privato. Raggiunta terra nel centro più vicino (3km; 10’), le altre città del centro Italia rimangono facilmente raggiungibili: Cortona (25km; 30’), Perugia (35km; 30’), Montpulciano (42km; 45’), Assisi (57km; 1h 5’), Gubbio (70km; 1h 10’), Montalcino (77km; 1h 25’), Siena (85km; 1h 20’) e Firenze (128km; 1h 35’).

Gli aeroporti più vicini alla proprietà sono Perugia Sant’Egidio (39km; 30’), Firenze Peretola (140km; 1h 30’), Forlì Ridolfi (189km; 2h 35’), Rimini Miramare (189km, 2h 40’), Roma Ciampino (223km; 2h 15’), Bologna Marconi (226km; 2h 15’), Pisa Galilei (229km; 2h 15’) e Roma Fiumicino (253km; 2h 30’).


DESCRIZIONE DEGLI EDIFICI


Il castello (5.670 mq), nucleo principale della proprietà, è disposto su tre piani utili, articolati attorno a tre cortili interni (di cui due porticati), ed è dotato di un ampio terrazzo panoramico di copertura.

Il primo piano, di modesta superficie, è destinato all’accesso, mentre il secondo e il terzo sono da destinarsi alla struttura ricettiva e il quarto da utilizzarsi come giardino pensile. Castello Guglielmi è delimitato da sei torri merlate e con un campanile centrale anch’esso merlato. Dai terrazzi si può godere di un’incantevole vista sul Lago Trasimeno e sulle sue coste.

Nel seminterrato è invece presente il ponte levatoio, orientato verso la riva del Lago Trasimeno, da cui si accede al castello tramite varie scalinate, passando per un giardino all’italiana.

L’accesso al castello è permesso via terra attraverso tre strade, l’unica delle quali ancora riconoscibile è quella dei Tre Martiri, attraverso un portale decorato con colonne merlate. Gli altri due accesso via terra sono ormai in disuso e in pessime condizioni manutentive.

Via lago era possibile un tempo accedere al castello tramite due pontili, ormai perduti.

 

Il complesso N°1 (562 mq) è composto di tre edifici: il primo è un corpo di fabbrica semicircolare su due piani, caratterizzato da meralture e consolidato dal punto di vista strutturale; il secondo è un vecchio edificio in legno, interamente diruto; infine, il terzo edificio è un fabbricato in muratura privo di copertura.

 

L’edificio N°2 (42 mq) è una piccola struttura in pietra e laterizio in fase di consolidamento.

 

L’edificio N°3 (31 mq) è una struttura circolare, anticamente adibito a mulino e decorato da merlature. Si trova al momento in buone condizioni strutturali e garantisce un’ottima vista sul Lago.

 

L’edificio N°4 (72 mq) era un piccolo fabbricato rurale in pietrame misto addossato alle mura del castello. Le coperture sono completamente mancanti.

 

L’edificio N°5 (42 mq) era anch’esso un piccolo fabbricato rursale in pietrame misto addossato alle mure dal castello. Le coperture sono completamente mancanti.

 

L’edificio N°6 (15 mq) era un tempo usata come casa dei giochi e si trova oggi in condzioni strutturali precarie.

 

Sono poi presenti tre piccoli fabbricati rurali (in totale 25 mq), non accatastati e totalmente in rovina.


STORIA, STATO E FINITURE


L’Isola Maggiore del Lago Trasimeno risulta abitata già dall’alto medioevo, dato che le prime tracce documentarie di un piccolo insediamento sull’isola risalgono al periodo subito successivo alla morte di Carlo Magno, quando nell’817 d.C. Ludovico il Pio cedette all’allora papa Paquale I la città di Perugia e di conseguenza il Lago Trasimeno.

Nel 1211 San Francesco, di rientro da Cortona, decise di fermarsi sull’isola e in onore di ciò oltre un secolo più tardi, nel 1328, viene eretto un convento per i francescani. Proprio in questo convento soggiornò anche Pio II nel 1459 nel suo viaggio da Perugia a Corsignano (poi da lui rinominata Pienza). Il primo ampliamento del complesso risale al 1500, con l’allungamento dell’abside della chiesa. Nel 1816 il campanile crollò rovinosamente sulla chiesa, danneggiando irreparabilmente alcuni affreschi del Quattrocento. Solo nel 1824 il campanile verrà riedificato, ma nel 1860 i frati abbandoneranno definitivamente il complesso che sarà venduto pochi anni più tardi ai nuovi proprietari.

Il senatore Giacinto Guglielmi, da cui la proprietà prende il nome, fece avviare i lavori di costruzione nel 1887, acquistando poi per la somma di 3.200 lire il monastero dei Frati Minori e la torre medievale che vennero incorporati nel castello. L’ispirazione del’edificio è chiaramente il castello neogotico di Miramare a Trieste. La fastosa inaugurazione dell’edificio si tenne nel 1894, con un’imponente festa. Per rendere visitabile l’edificio, il senatore fece anche costruire dei moli per dei traghetti che avrebbero fatto la spola fra l’isola e la città di Tuoro. La proprietà rimase nelle mani della famiglia Guglielmi fino agli anni ’70: in questo periodo il mobilio e le decorazioni vennero traslocate in altre residenze della stessa famiglia e il castello finì per essere abbandonato definitivamente nel 1975, andando quindi incontro alla rovina.

Nel 2005 sono stati iniziati alcuni lavori di restauro (portati avanti a rilento e con fatica fino al 2010) che non furono tuttavia mai completati, lasciando il castello praticamente nelle condizioni iniziali.

Un evento interessante per la storia del castello risale al 1944, in piena Seconda guerra mondiale: la famiglia Guglielmi offrì infatti l’edificio come riparo contro i nazisti ad un gruppo di ebrei italiani. 

 

Esternamente Castello Guglielmi ricorda gli edifici medievali tipici del centro Italia, con mura imponenti e meralture guelfe ancora ben visbili. L’edificio è delimitato da una cinta muraria intervallata da 6 torri merlate e presenta all’interno dei bellissimi cortili arcati che denotano l’originaria destinazione a convento dell’edificio.

Il seminterrato del castello, costituito da piccoli locali, presenta una decorazione parietale a motivi geometrici cui furono sovrapposti nei secoli successivi dei parati in stoffa dipinta a motivi floreali. L’idea qui sarebbe di smontare i parati in stoffa (ormai danneggiati e da restaurare nelle parti rimanenti) e riportare alla luce la decorazione muraria originale, da consolidare dove ancora presente e reintegrare dove mancante.

La chiesa presenta invece un soffitto dipinto in modo da ricordare una volta stellata, su cui spiccano le figure dei Santi. La volta presenta distacco della pittura in vari punti e vistose macchie di umidità. La controfacciata presenta una decorazione (visibilmente recente) realizzata a stampino che è andata a coprire la precedente decorazione con motivo a voluta. Le decorazioni sono piuttosto danneggiate, con pittura mancante in vari punti e chiazze di umidità ben visibili. L’altare della chiesa è in buone condizioni e necessita unicamente di interventi di pulizia e eliminazione di muffa e flora. Le parti lignee della chiesa (la cantoria sopra l’ingresso e il badalone ligneo al centro del coro) sono in buono stato, con solo minime crepe e piccoli danni causati da insetti facilmente riparabili.

La cappellina adiacente presenta un particolare altare in stucco decorato posato davanti ad uno sfondo dipinto a mo’ di finto drappo con motivi a stampino. Sono necessari alcuni lavori di consolidamento dell’altare in stucco, così come un generale ripristino della decorazione muraria retrostante, afflitta da distacchi della muratura e sporcizia.

Il chiostro presenta volte a vela con pareti scandite da finti pilastri con capitelli in stucco, il tutto in evidente stato di degrado: in numerosi punti l’intonaco staccatosi lascia intravedere la muratura sottostante.

La sala da pranzo presenta un soffitto a volte ribassate, sottolineate da costoloni che partono dai semipilastri addossati alle pareti e che scandiscono l’ambiente in cinque campate. Le superficie sono decorate a tempera con motivi tipicamente cinquecenteschi. L’ambiente è tuttavia in pessimo stato, con distacco dell’intonaco in più punti e gravi alterazioni dei colori dovute alle infiltrazioni di acqua e umidità. Il camino della sala è in pietra ed è in buono stato di conservazione, pur presentando alcuni lievi danneggiamenti.

Dei sei salotti, solo cinque presentano decorazioni degne di nota. Le volte a botte dei locali sono dipinte a tempera con stemmi che si stagliano su uno sfondo azzurro. I soffitti sono scanditi da cornici a motivo geometrico e/o floreale. Gli ambienti presentano danni sia nelle superficie dipinte che negli strati di supporto, oltre a distacchi di materiale imputabili all’umidità. Le decorazioni in stucco dei portali, delle lesene e dei capitelli sono in buono stato e richiedono solo minimi interventi di restauro e pulitura. Gli elementi in ferro e ghisa sono in buono stato, ma presentano ossidazione e accumuli di sporcizia da rimuovere.

La scala di accesso al primo piano è stata danneggiata dal crollo della volta sovrastante e pertanto deve essere ricostruita e decorata seguendo l’aspetto originale del locale, coperto da elementi floreali modulari.

Il teatro della proprietà è anch’esso in pessime condizioni, dovute principalmente ai crolli che hanno interessato il locale in tempi recenti. A pianta rettangolare, il teatro presenta delle aperture con timpanature in legno decorato e decorazioni in stucco. Le parti in legnos ono in condizioni discrete, con piccole spaccature e danni causati dagli insetti, mentre gli stucchi sono in gran parte crollati e da ricostruire. Il soffitto era un tempo circondato da una bellissima cornice in legno modanato, stucco e cartapesta decorata con motivi floreali. Il soffitto era poi diviso in tre parti, ognuna segnata al centro da un lampadario.

La loggia al primo piano è caratterizzata da 5 finestre a bifora con stipiti, colonnine e archi in pietra. Il tutto si trova in uno stato strutturale discreto, con accumuli di funghi e muffe e sporcizia facilmente rimovibili.

Le stanze della regina presentano una decorazione floreale in stile liberty di colore giallo su fondo bianco. La pittura è gravemente danneggiata, con cadute di intonaco in più punti e accumulo di sporcizia e polvere.

Anche gli appartamenti presentano delle decorazioni murarie a tempera, sia sui muri che sui soffitti, tuttavia gli estesi danni e le infiltrazioni di umidità obbligano ad effettuare dei lavori di recupero e restauro.


AREA ESTERNA


Il Castello Guglielmi è dotato di varie terrazze panoramiche (2.614 mq) che offrono una vista unica sul lago circostante.

Il terreno di 4 ettari si affaccia per tre lati sulle sponde del lago e comprende due pontili e due darsene da ripristinare, oltre a un campo da tennis in erba.

All’interno del parco sono presenti alcuni abbellimenti: un percorso parallelo al muro con scalinate che discendono verso il lago, alcuni edifici e una piccola vasca già adibita a piscina. Poco distante si può ancora individuare un campo da tennis e una vasca di raccolta per le acque piovane.

Le aree verdi sono coperte da un oliveta, un boschetto di bambù e grandi piante di leccio, mentre i viali sono ornati da filari di cipressi. Lungo le sponde del lago troviamo piccoli boschetti di pini marittimi e lecci. Il lato ovest è invece ricoperto per intero da un fitto bosco percorso da sentieri.

Il parco, nel suo insieme, doveva essere una perfetta riproduzione di un tipico giardino all’inglese della fine del XIX secolo.


USI E POTENZIALITÀ


La proprietà necessità di numerosi interventi di restauro per poter tornare ad uno stato abitabile. Una volta completati i lavori, esiste già un progetto per convertire l’edificio in un’attività ricettiva di lusso (minimo 4 stelle) con un massimo di 150 posti letto e corredata di beauty farm, sauna, sala massaggi, idroterapia, palestra e laboratori. È prevista anche la creazione di uno yacht club con annessi ristorante e pontile di attracco.


CITTA' VICINE


Tuoro sul Trasimeno (3km; 10’), Passignano sul Trasimeno (7km; 15’), Magione (15km; 15’), Cortona (25km; 30’), Castiglione del Lago (23km; 25’), Lisciano Niccone (22km; 30’), Perugia (35km; 30’), Montepulciano (42km; 45’), Assisi (57km; 1h 5’), Gubbio (70km; 1h 10’), Arezzo (70km; 55’), Todi (74km; 55’), Montalcino (77km; 1h 25’), Siena (85km; 1h 20’), Firenze (128km; 1h 35’)


AEROPORTI VICINI


Perugia Sant’Egidio (39km; 30’), Firenze Peretola (140km; 1h 30’), Forlì Ridolfi (189km; 2h 35’), Rimini Miramare (189km, 2h 40’), Roma Ciampino (223km; 2h 15’), Bologna Marconi (226km; 2h 15’), Pisa Galilei (229km; 2h 15’), Roma Fiumicino (253km; 2h 30’)


POSIZIONE GEOGRAFICA


Siete interessati a questa proprietà?


CONTATTATECI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI E/O FISSARE UNA VISITA

Rif. 1527 / Castello Guglielmi

LAGO TRASIMENO: CASTELLO GUGLIELMI IN VENDITA, ISOLA MAGGIORE

Tuoro sul Trasimeno - Perugia - Umbria

Prezzo: 1.335.000 Euro

Messaggio inviato con successo!


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per ricevere in tempo reale tutte le nuove proposte di Romolini Immobiliare.