Aggiungi alla Whislist

PROPRIETà AGGIUNTA ALLA WHISHLIST

Ricordate di effettuare il login per evitare di perdere i dati non salvati.

Email
Contatta Romolini Immobiliare

UN PO' DI STORIA DEL BRUNELLO DI MONTALCINO

La vocazione vitivinicola di Montalcino era già nota nel medioevo e ancora nel 1744 Charles Thompson affermava: “Montalcino non è molto famosa eccetto che per la bontà dei suoi vini”. Fino alla seconda metà dell’Ottocento la produzione della zona si era concentrata su un particolare vino bianco (Moscadello di Montalcino) e fu solo nel 1852 che il farmacista Clemente Santi presentò due bottiglie di vino rosso puro 1852. Dopo il successo di Santi altri produttori della zona si convertirono alla produzione di vino rosso e già nel 1885 tra le specialità del senese veniva annoverato il Brunello di Montalcino. Ulteriore spinta alla produzione di Brunello venne da Ferruccio Biondi-Santi (nipote di Clemente) che si prodigò per far fruttare l’eredità del nonno. A riconoscimento dei suoi impegni, nel 1932, il Ministero dell’Agricoltura gli riconobbe la paternità del Brunello di Montalcino. Nella prima metà del Novecento, complici anche le due disastrose guerre mondiali, la produzione di Brunello declinò toccando un minimo da cui sembrava impossibile risalire. Dal 1950 la ripresa della produzione ha permesso al Brunello di acquisire la sua incredibile fama a livello nazionale e internazionale.


TENUTA VITIVINICOLA IN VENDITA BRUNELLO DI MONTALCINO, CANTINA VIGNETI AZIENDA AGRICOLA VINICOLA BRUNELLO MONTALCINO



Non avete trovato quello che stavate cercando?


CONTATTATECI E VI RISPONDEREMO IL PRIMA POSSIBILE!

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per ricevere in tempo reale tutte le nuove proposte di Romolini Immobiliare.